Schede Internazionali di Sicurezza Chimica

1,2,3-TRICLOROPROPANO ICSC: 0683

Glicerolo tricloridrina
Allil tricloruro
C3H5Cl3 / CH2ClCHClCH2Cl
Massa molecolare: 147.4
ICSC # 0683
CAS # 96-18-4
RTECS # TZ9275000
NU # 2810
CE # 602-062-00-X
TIPO DI RISCHIO/ ESPOSIZIONE RISCHI ACUTI/ SINTOMI PREVENZIONE PRIMO SOCCORSO/
MEZZI ESTINGUENTI
INCENDIO Combustibile. Nella combustione libera fumi (o gas) tossici o irritanti.
NO fiamme libere.
Polvere, schiuma alcool-resistente, spruzzo d'acqua, anidride carbonica.
ESPLOSIONE Oltre 74°C possono formarsi miscele esplosive vapore/aria. Pericolo di incendio ed esplosione a contatto con metalli.
A temperature superiori a 74°C usare un sistema chiuso, ventilazione e materiale elettrico antideflagrante.
In caso di incendio: mantenere freddi i fusti, ecc., erogando acqua.
ESPOSIZIONE
EVITARE OGNI CONTATTO!
IN OGNI CASO CONSULTARE UN MEDICO!
  • INALAZIONE
  • Tosse. Mal di gola. Mal di testa. Sonnolenza. Stato d'incoscienza.
    Ventilazione, aspirazione localizzata, o protezione della respirazione.
    Aria fresca, riposo. Può rendersi necessaria la respirazione artificiale. Sottoporre all'attenzione del medico.
  • CUTE
  • Cute secca. Arrossamento. Formicolio.
    Guanti protettivi. Vestiario protettivo.
    Rimuovere i vestiti contaminati. Sciacquare la cute con abbondante acqua o con una doccia. Sottoporre all'attenzione del medico.
  • OCCHI
  • Arrossamento. Dolore.
    Occhiali di sicurezza, o protezione oculare in combinazione con protezione respiratoria.
    Prima sciacquare con abbondante acqua per alcuni minuti (rimuovere le lenti a contatto se è possibile farlo agevolmente), quindi contattare un medico.
  • INGESTIONE
  • Nausea. Mal di testa. Vomito. Diarrea. Sonnolenza. Stato d'incoscienza.
    Non mangiare, bere o fumare durante il lavoro. Lavarsi le mani prima di mangiare.
    Risciacquare la bocca. NON indurre il vomito. Dare abbondante acqua da bere. Sottoporre all'attenzione del medico.
    RIMOZIONE DI UN VERSAMENTO IMMAGAZZINAMENTO IMBALLAGGIO & ETICHETTATURA
    Raccogliere il liquido fuoriuscito e sversato in contenitori sigillabili il più lontano possibile. Assorbire il liquido restante con sabbia o adsorbente inerte e spostare in un posto sicuro. NON permettere che questo agente chimico contamini l'ambiente. (Protezione personale straordinaria: respiratore con filtro per gas e vapori organici.)
    Separato da metalli . Freddo. Mantenere in un locale ben ventilato.

    Inquinante per l'ambiente marino.
    Nota: D
    Symboli Xn
    R: 20/21/22
    S: 2-37/39
    UN Classe di Rischio: 6.1
    UN Gruppo di Imballaggio: III
    INFORMAZIONI IMPORTANTI NEL RETRO
    ICSC: 0683 Preparata nel contesto della cooperazione tra l'International Programme on Chemical Safety & la Comissione della Comunità Europea (C) 1999

    Schede Internazionali di Sicurezza Chimica

    1,2,3-TRICLOROPROPANO ICSC: 0683
    D

    A

    T

    I



    I

    M

    P

    O

    R

    T

    A

    N

    T

    I
    STATO FISICO; ASPETTO:
    LIQUIDO INCOLORE , CON ODORE CARATTERISTICO.

    PERICOLI FISICI:
    Il vapore è più pesante dell'aria.

    PERICOLI CHIMICI:
    La sostanza si decompone per combustione producendo fumi tossici e corrosivi . Reagisce violentemente con metalli causando pericolo diesplosione.

    LIMITI DI ESPOSIZIONE OCCUPAZIONALE:
    TLV: 10 ppm come TWA; (cute); A3; (ACGIH 2002).
    MAK:
    Classe di cancerogenicità: 2;
    (DFG 2002).


    VIE DI ESPOSIZIONE:
    La sostanza può essere assorbita nell'organismo per inalazione dei vapori, attraverso la cute e per ingestione.

    RISCHI PER INALAZIONE:
    Una contaminazione dannosa dell'aria sarà raggiunta abbastanza lentamente per evaporazione della sostanza a 20°C.

    EFFETTI DELL'ESPOSIZIONE A BREVE TERMINE:
    La sostanza e' irritante per gli occhi e il tratto respiratorio . La sostanza può determinare effetti sul fegato e sui reni , causando ridotta funzionalità . L'esposizione a elevate concentrazioni può produrre stato di incoscienza.

    EFFETTI DELL'ESPOSIZIONE RIPETUTA O A LUNGO TERMINE:
    Questa sostanza è probabilmente cancerogena per l'uomo.
    PROPRIETA
    FISICHE
    Punto di ebollizione: 156°C
    Punto di fusione: -14°C
    Densità relativa (acqua=1): 1.4
    Solubilità in acqua: insolubile
    Tensione di vapore, kPa a 20°C: 0.29
    Densità di vapore relativa (aria=1): 5.1
    Densità relativa della miscela aria/vapore a 20°C (aria=1): 1.01
    Punto di infiammabilità: 74°C
    Temperatura di auto-accensione: 304°C
    Limiti di esplosività, vol % in aria: 3.2-12.6
    Coefficiente di ripartizione ottanolo/acqua come log Pow: 2.27
    DATI
    AMBIENTALI
    La sostanza è nociva per gli organismi acquatici. Questa sostanza può essere pericolosa per l'ambiente; una attenzione particolare deve essere posta alla contaminazione della falda profonda.
    N O T E
    NON portare a casa abiti da lavoro.
    Transport Emergency Card: TEC (R) - 61GT1-I.
    Codice NFPA: H3; F2; R0;
    INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI
    VERSIONE INTERNAZIONALE IN ITALIANO
    ICSC: 0683 1,2,3-TRICLOROPROPANO
    (C) IPCS, CEC 1999
    NOTIZIA LEGALE
    IMPORTANTE:
    Né NIOSH, la CEC o il IPCS e neanche le persone che agiscono per conto della CEC o dell'IPCS sono responsabili per l'uso che verrà fatto di queste informazioni. Questa scheda contiene i punti di vista collettivi del comitato di revisione di pari di IPCS e non può riflettere in tutti i casi tutte le prestazioni dettagliate incluse nella legislazione nazionale sull'oggetto. L'utente dovrebbe verificare la conformità delle schede con la legislazione relativa nel paese di uso.